NEWS
COMUNICATO STAMPA NPR
Giovedý 27 febbraio 2020

In questi giorni dove l’attenzione del Governo è rivolta principalmente ai provvedimenti per fronteggiare l’emergenza da Coronavirus, avremmo voluto fare a meno di replicare al “libero cittadino”, come ama definirsi ora, Augusto Michelotti in merito all’evento Mille Miglia, ma non possiamo rimanere silenti di fronte a notizie non vere.

Innanzitutto bisogna sottolineare come l’ex Segretario di Stato non perda occasione ultimamente per intervenire a sproposito, cosa che a dire il vero continua a riuscirgli alla perfezione. Come non ricordare, del resto, gli annunci roboanti e per certi versi assurdi, prima sulla monorotaia, poi sulla stazione per dirigibili ed infine sulla vendita dell’aria di San Marino?

Evidentemente il “libero cittadino” Michelotti, dopo tanti voli pindarici tra monorotaie e dirigibili, ha deciso di tornare con i piedi per terra e per farlo cosa si è inventato? Si è inventato che se quest’anno torna la Mille Miglia a San Marino il merito è il suo e non dell’attuale Governo.

Premesso che non è nella nostra indole mettere bandierine né tanto meno avere la paternità di progetti altrui, vorremmo però ricordare a Michelotti che se non ci fosse stato l’intervento all’ultimo secondo di questa Segreteria di Stato per il Turismo, che è riuscita a far transitare nuovamente sul nostro territorio la Mille Miglia, oggi non avremmo nel calendario degli eventi questo prestigioso ed affascinante appuntamento. Tant’è vero che l’aver recuperato all’ultimo la Mille Miglia, tra l’altro con un risparmio economico rispetto al passato, ha permesso alla Repubblica di San Marino di essere inserita nel percorso, cosa prima esclusa perché non era previsto il passaggio sul territorio. Ancora oggi il nostro Paese non figura nel tracciato di gara. Sarà inserito il 3 marzo a Ginevra in occasione della presentazione della 38^ edizione.

Forse, quando ricopriva l’incarico di Segretario di Stato, Michelotti avrebbe fatto più bella figura se avesse parlato di meno e fatto di più.

Stia tranquillo caro “libero cittadino” Michelotti! Nessuno le vuole togliere le sue poche paternità. Sul raduno degli Alpini che avverrà in maggio, la Segreteria di Stato per il Turismo ha sin da subito evidenziato che tale iniziativa era partita nella precedente legislatura e che, pertanto, non ha fatto altro che dare continuità al progetto cercando di intervenire sul programma che riguarda gli appuntamenti che si terranno a San Marino.

Sulla Mille Miglia, invece, non si fregi di meriti non suoi, oppure ci dica dove sono gli accordi che prevedono il transito a San Marino nel 2020. Forse i documenti li ha lasciati nel computer chiuso in qualche armadietto?

Sull’argomento non sarà nostra intenzione ritornare, soprattutto stante la situazione legata all’emergenza Coronavirus che richiede il massimo impegno. Il buonsenso, pertanto, vorrebbe che la discussione a mezzo stampa finisse qui.

 

San Marino, 27 Febbraio 2020

 

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici