NEWS
22 settembre riunita la Segreteria
Sabato 22 settembre 2012

La Segreteria del PSD dopo la lettura della relazione della “Commissione Consiliare sul Fenomeno delle Infiltrazioni della Criminalità Organizzata, con funzioni d’inchiesta relativa alla vicenda Fincapital” avvenuta nell’ultima seduta del Consiglio Grande e Generale,  ha esaminato i contenuti della relazione e prende atto che la Commissione ha iniziato un lavoro che necessita di essere completato come evidenziato della stessa relazione. 

 

La Commissione di inchiesta ha avuto il gravoso compito di aprire il dossier commistione politica-affari-malavita, ed ora è compito dell’autorità giudiziaria, alla quale sono stati trasmessi integralmente gli atti, verificare i fatti e le reali responsabilità personali, nell’ambito dei principi giuridici dell’ordinamento, in particolare assicurando a tutte le parti interessate la possibilità di esporre i propri elementi difensivi. Va sottolineato che tale passaggio è fondamentale in quanto le conclusioni della relazione non possono rappresentare una sentenza ne’ i relativi effetti sanzionatori in quanto questi di stretta competenza dell’autorità giudiziaria.

 

Il PSD apprezza e condivide i contenuti della Delibera Consigliare approvata a grande maggioranza dal Consiglio Grande e Generale, di cui la Commissione Antimafia è un’emanazione.

 

In particolare, il PSD si riconosce nella necessità di continuare ed intensificare il percorso di affrancamento dell’azione politica e dell’amministrazione della Stato dai comportamenti e dagli atteggiamenti che possano favorire l’affermarsi di fenomeni di corruzione e di collusione e inoltre, nella necessità che il Consiglio Grande e Generale intraprenda le opportune iniziative per completare e precisare il quadro delle responsabilità politiche.

 

Il PSD, quale forza responsabile che sempre ha operato per il bene e l’interesse generale del paese, si impegna ad operare per un rafforzamento della legislazione con chiare misure e norme anticorruzione affinché istituzioni e apparati pubblici non siamo penetrabili da fenomeni distorsivi, indipendentemente dalla contingenza.

 

Un impegno che si rinnova, già dimostrato con diverse iniziative come testimonia l’esposto presentato al Tribunale Unico in data 11 settembre 2011 dal segretario del PSD Gerardo Giovagnoli, a nome del partito, che chiede l’accertamento non solo sulle vicende della Fincapital, ma più ampiamente sui possibili intrecci politica affari.

 

Si ricorda che già dal 5 ottobre 2011 il Consiglio Direttivo del PSD, con l’obiettivo di rafforzare il sistema istituzionale sammarinese, di salvaguardare e rafforzare il principio generale di legalità, presenta una serie di proposte concrete come  l’istituzione dell’Ufficio Inquirente contro il fenomeno della malavita organizzata, maggiori strumenti di indagine e controllo per assicurare la continuità investigativa, la reintroduzione del reato di evasione fiscale e il completamento del quadro giuridico normativo richiesti dal GRECO (gruppo europeo anticorruzione).

 

San Marino, 23 settembre 2012

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici