NEWS
In memoria del partigiano Giovanni Comanducci
Sabato 11 marzo 2017

Il PSD piange la scomparsa e si stringe attorno alla famiglia di Giovanni Comanducci, cittadino sammarinese nato ad Alessandria nel 1920 e vissuto fin dalla giovinezza a Genova.

Giovanni era uno degli ultimi partigiani rimasti in vita; Campione europeo professionista di pugilato fu esonerato dalla guerra perché sammarinese, vide i suoi amici partire per la guerra e morire in un sommergibile, decidendo allora di combattere per la libertà e non rifugiarsi a San Marino.

Facente parte dell’8a Brigata Garibaldi – Gruppo Armato Partigiani, ha iniziato l’azione di resistenza dapprima come parte del gruppo “Sabotatori” delle fabbriche Ansaldo e della ferriera di Bolzaneto. Ha poi lottato nella resistenza per la libertà d'Italia e combattuto a Bolzaneto, a Teglia e al Passo dei Giovi. Battaglie importanti che costrinsero alla resa l'esercito tedesco liberando Genova, prima città in Europa, grazie ai suoi partigiani.

Tanto di rilievo storico tali battaglie, che su quei fatti e su quel gruppo di partigiani fu anche girato il film di Carlo Lizzani “Achtung banditi”.

Dal 1970 è poi giunto nella Repubblica di San Marino nella quale ha vissuto fino all’ultimo momento.

 

San Marino, 11 marzo 2017

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici