NEWS
IL TUTTO E’ MAGGIORE DELLA SOMMA DELLE PARTI
Venerdě 24 giugno 2016

Il progetto della Costituente dei Riformisti non è un segreto per nessuno. L’idea è nata con l’Assemblea Congressuale del PSD del 25 marzo 2015 e si è sviluppata nell’arco di un anno e mezzo di tempo.

Nulla a che fare, quindi, con le operazioni condotte più o meno sotto traccia da diverse realtà della politica sammarinese.

La Costituente dei Riformisti ha presentato pubblicamente il documento sui contenuti il 25 marzo scorso, frutto di quattro gruppi di lavoro, nel quale si è sintetizzato il percorso compiuto dagli aderenti al progetto per una sinistra coesa, per dare un senso propositivo alla ricerca di sviluppo del Paese, sommerso da tutta una complessità di tematiche che, se non affrontate subito e con decisione, porteranno il nostro Paese in una situazione di crisi ancor più drammatica di quella di oggi.

Un progetto condiviso da diverse componenti della sinistra che, ad inizio giugno, hanno sottoscritto una mirata Carta dei Valori e dei Principi.

Domenica 26 giugno la Costituente ha programmato una giornata che avrà al centro un concetto semplice: Capire il presente per progettare il futuro.

Una frase che le quattro realtà  della sinistra sammarinese (PSD-SU-Lab Dem_ Denise Bronzetti) hanno metabolizzato per giungere alla concretizzazione di quella svolta profonda, incisiva, esaustiva  non solo sul fronte morale e culturale, ma anche economica e sociale.

Una svolta determinata anche da una classe dirigente fortemente rinnovata culturalmente e nei metodi del fare politica, fresca ed entusiasta che dovrà far tesoro dei suggerimenti che domenica i partecipanti alla giornata vorranno liberamente esporre.

Una giornata, dunque, dedicata ad ascoltare i desiderata dei simpatizzanti di una sinistra tesa a diventare un corpo politico unico nel Paese.

Sarà un incontro tra donne e uomini di sinistra, di quella sinistra che ha sempre avuto un riguardo d’amore e rispetto verso il Paese.

Nell’occasione sarà presentato un sondaggio per definire il nome di quella che sarà la prima lista unica, poi col tempo il nuovo soggetto politico. È fondamentale che questa scelta sia condivisa, perché dovrà rappresentare tutti.

Il prossimo 5 luglio verrà ufficializzato il nome prescelto in una serata pubblica.

La Costituente dei Riformisti è certa che il popolo del centrosinistra è molto più numeroso di quanto indichino le fredde cifre contabili delle diverse forze politiche che al momento la formano. Come diceva Aristotele: il tutto è maggiore della somma delle parti!

La consistenza dell’azione riformatrice la si valuterà solo operando sul terreno in maniera unitaria, coesa, superando la frammentazione a sinistra, che toglie voce e forza alla concretizzazione reale di ogni progetto.

 

La Costituente dei Riformisti, 24 giugno 2016

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici