NEWS
COMUNICATO STAMPA
Mercoledý 02 marzo 2016

Ho letto questa mattina sui giornali la notizia che avremo presto anche a San Marino una legge sulle unioni civili…con grande sorpresa apprendo inoltre che “ci sta lavorando la DC, quindi dovrebbe diventare la proposta della maggioranza…”

Vado con la memoria al settembre 2014, quando per fermare una Istanza d’Arengo che chiedeva il riconoscimento delle unioni di coppie non “more uxorio” la maggioranza concordò un ODG nel quale si impegnava il Governo a “introdurre nella Legge 118/2010 il permesso di convivenza per coabitazione a fini solidaristici e di mutuo aiuto, oltre a quello già previsto per convivenza more uxorio” .

Una definizione questa, “coabitazione per fini solidaristici e di mutuo aiuto”, che al PSD aveva lasciato molto amaro in bocca, perché non riconosceva le coppie di fatto per quello che sono, cioè persone che si sono scelte e che si vogliono bene, ma le camuffava dietro una formula perbenista e non risolutiva.

Nel 2014 questo era stato il massimo ottenibile dalla mediazione fra posizioni opposte sul tema delle unioni civili all’interno della maggioranza. Un piccolo passo, ma comunque un passo avanti!

La Legge è stata approvata il 30 luglio 2015 e il Decreto Delegato relativo il 19 novembre 2015.

Oggi a distanza di 3 mesi la DC sta elaborando un PdL sulle unioni civili…. Sono preoccupata, ma aperta a piacevoli sorprese!!!

Un tema, quello dei Diritti Civili, che a noi riformisti sta molto a cuore, ma non sappiamo nulla di quello che la DC sta elaborando e non siamo stati coinvolti al momento nel progetto, condizione essenziale affinché questa possa diventare una proposta della maggioranza.

Marina Lazzarini

Segretario PSD

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici