NEWS
Un partigiano sammarinese
Mercoledý 24 giugno 2015

Mercoledì mattina, 24 giugno, il Presidente dell’ ANPI di Rimini (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) Valter Vallicelli, classe 1927, è salito sul Monte Titano per far visita a Giovanni Comanducci, classe 1920.

Un filo rosso lega questi due uomini, ricordi di guerra, di esperienze terribili, indelebili nella loro memoria e nella memoria collettiva: entrambi sono stati partigiani combattenti nell’8a Brigata Garibaldi, insieme hanno lottato nella resistenza per la libertà d'Italia.

Giovanni Comanducci, cittadino sammarinese nato a Genova, ha combattuto a Bolzaneto, a Teglia e al Passo dei Giovi, prima ancora faceva parte del gruppo “Sabotatori dell’Ansaldo”. Il cugino, Canti Claudio di 16 anni, è stato ucciso con un colpo alla testa dai tedeschi, dopo che gli avevano fatto scavare la sua fossa. Ricordi tremendi di una guerra mondiale terminata 70 anni fa.

70 anni di pace che l’Unione Europea ha saputo garantire!

 

 

San Marino, 24 giugno 2015

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici