NEWS
Due ottime occasioni di rilancio
Lunedý 18 maggio 2015

Due ottime occasioni di rilancio, di riduzione della disoccupazione, di richiamo internazionale

L’immediata concretizzazione di un importante investimento nel settore turistico-commerciale e la prevista creazione di un'azienda manifatturiera di alta qualità sono la conseguenza più positiva dell’impegno profuso dal paese di riposizionarsi internazionalmente rendendosi attrattivo con un nuovo sistema di regole che non lasciano più spazio a opacità ed escamotage.

L’avvicinamento a San Marino di Borletti Group - DEA per l’insediamento di un polo della moda con forte appeal turistico internazionale e la scelta del Dott. Alberto Diaz Lima, proprietario dello storico marchio automobilistico Cisitalia, di far rinascere in Repubblica un artigianato manifatturiero attraverso la produzione di fuoriserie d’epoca e nuovi modelli, sono due esempi ottimi della rinnovata capacità di San Marino di essere riconosciuta come plusvalore anche per brand rinomati, non più paradiso fiscale ma luogo con nuova reputazione e credibilità.

Per il PSD l’approfondimento del progetto del polo della moda dei giorni scorsi ha messo in risalto la grande professionalità e concretezza dei promotori. Queste devono essere abbinate alla capacità della politica e delle organizzazioni sociali e di categoria di fare sistema e moltiplicare il benefico effetto dei fruitori del polo con quello di una tipologia turistica non più mordi e fuggi e della sinergia con il centro storico, visto che il cliente tipico del centro commerciale proverrà da zone non limitrofe e sarà certamente interessato anche alla parte alta di San Marino. I due milioni all’anno di visitatori provenienti da tutto il mondo previsti sarebbero in grado di raddoppiare il flusso turistico creando possibilità di indotto elevatissimo ed in settori differenti. L’occasione sarà anche propizia per migliorare la viabilità di accesso alla Repubblica e di dotarsi di un nuovo parco pubblico.

La dimensione e la qualità del progetto non rendono possibile l’adattamento di strutture già esistenti e l’impatto urbanistico ed estetico sono attentamente vagliati al fine di rendere il complesso compatibile con il contesto e motivo di miglioramento dell’area.

Il business plan prevede la creazione a regime di 300-400 posti di lavoro che la maggioranza intende destinati a sammarinesi e residenti, con professionalità formate e da formare sia nell’ambito vendite che in quello amministrativo.

Molto importante da questo punto di vista anche l’insediamento della Cisitalia con centinaia di posti di lavoro previsti su un vasto spettro di competenze tecniche ed economiche, una possibilità di crescita fondamentale in un settore in cui un esperienza di successo fa avvicinare molteplici altri investimenti e start up.

Il PSD vede in queste proposte non la risoluzione di tutti i problemi di occupazione o di bilancio dello stato, non c’è nessuna scorciatoia rispetto al lungo lavoro di ripresa che la maggioranza ha in mente, piuttosto un nuovo inizio, una scommessa per il futuro, i primi segni di una ripresa tangibile che deve tracciare la strada per altri investitori sia esteri che sammarinesi.

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici