NEWS
Elezione del Presidente della Repubblica Italiana
Martedě 03 febbraio 2015

Il Partito dei Socialisti e dei Democratici esprime grandissima soddisfazione per l’elezione del Presidente della Repubblica Italiana, unendosi virtualmente ai 4 minuti di applausi scroscianti che hanno accolto nell’aula di Montecitorio l’onorevole Sergio Mattarella. Il 12° Presidente è stato eletto con 665 voti, una larghissima maggioranza, segno di altissima stima e condivisione.

Uomo riservato e silenzioso, ma di grande onestà, senso etico, credibilità e affidabilità, è garante della legalità per tutti e della lotta alle mafie.

Un’ altra caratteristica che mi piace molto è la sua sobrietà, fino ad oggi si spostava a Roma con una Panda grigia.

Partito dalla sinistra democristiana, Mattarella fu uno dei fondatori del Partito Popolare italiano, partecipò al governo Prodi e a quello D’Alema come ministro della Difesa, durante il quale venne abolito il servizio di leva militare obbligatorio. Nel 2001 venne eletto deputato nelle liste della Margherita e nel 2006 nelle liste dell’Ulivo. Nel 2007 fu uno dei fondatori del Partito Democratico e nel 2009 è stato rieletto alla Camera dei Deputati.

L’elezione alla suprema carica dello Stato corona una vita di impegno e dedizione al servizio del Paese. Anche il suo primo atto da Presidente italiano, la visita alle Fosse Ardeatine, è pieno di significato, una posizione netta contro il terrorismo in una forte dimensione di unità europea.

Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha ottenuto due risultati importantissimi, perché ha proposto alla più alta carica dello Stato una persona di altissimo livello, al di sopra delle parti che ha riscosso una condivisione fondamentale e nel contempo ha ricompattato il suo partito, dimostrando ulteriormente di avere coraggio e lungimiranza nell’azione politica.

Marina Lazzarini

Segretario PSD

 

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici