NEWS
JE SUIS CHARLIE
Giovedý 08 gennaio 2015

LA PUNTA DI UN KALASHNICOV CONTRO LA PUNTA DI UNA MATITA

Il Partito dei Socialisti e dei Democratici esprime  grande solidarietà alle famiglie e profondo cordoglio verso tutte le vittime del vile attacco terroristico alla redazione del giornale satirico “Charlie Hebdo” di Parigi.

La morte a Parigi, nel cuore dell’Europa, per mano del terrorismo islamista è un gravissimo attacco alla libertà di espressione e di opinione di ogni popolo, un attacco a uno stile di vita aperto, fondato sulla libertà di parola, sulla tolleranza e sul rispetto delle diversità.

I vignettisti satirici assassinati facevano parte dell’associazione francese “disegnatori per la pace” perché la satira è sempre stata in prima fila nella difesa della libertà.

Non dobbiamo confondere, però, la religione islamica con il terrorismo, né i migranti con i terroristi.

Il terrorista è un elemento addestrato militarmente e pregiato per le organizzazioni estremiste criminali, quindi non lo mettono a rischio su un barcone, lo fanno viaggiare sicuro.

È necessario che l’Europa migliori il monitoraggio di tutti coloro che vanno all’estero in odore di “volontariato terroristico” per partecipare a corsi “formativi” in paesi integralisti.

Questi assassini, che sparano a sangue freddo e senza pietà su persone disarmate nel nome di Allah, non appartengono a nessuna religione, sono sanguinari figli dell’odio ideologico, del fanatismo e dell’ignoranza.

Nella lotta contro il terrorismo islamista in prima fila ci sono i musulmani veri, quelli tolleranti e pacifici.

In tutta l’Europa e nel mondo si stanno organizzando manifestazioni per la libertà all’insegna della frase “Je suis Charlie” ; sarebbe bello se anche alle finestre delle case della nostra antica Terra della Libertà fiorissero tante bandiere arcobaleno per la Pace!

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici