COMUNICATO
Intervento Michele Muratori
Sabato 28 settembre 2013

Compagne, compagni, graditi ospiti. È un piacere poter esprimersi nuovamente sul palco, in questo secondo attesissimo congresso del partito dei socialisti e dei democratici. I congressi per definizione sono i momenti cardine di un sano confronto all’interno del partito.

Il mio augurio è che oggi da questo bellissimo teatro ne esca un partito unito, con una linea politica condivisa, e con le idee chiare per uscire da questo pantano creato dalla recente crisi e dalle politiche inappropriate degli ultimi decenni.

Lo scorso novembre la cittadinanza ci ha dato la fiducia. Ha creduto nel nostro partito e siamo diventati forza di governo. Badate bene, questo non deve assolutamente essere il nostro traguardo, ma uno stimolante punto di partenza per incidere positivamente con le nostre idee riformiste il futuro e le sorti del nostro amato paese.

Le recenti manifestazioni di questa settimana però ci devono fare riflettere. Le famiglie sammarinesi non ne possono più di questa situazione, e chiedono a gran voce delle soluzioni immediate. Non c’è più tempo da perdere. Il partito deve avere più coraggio, senza mai dimenticare la propria identità e la nostra collocazione. Siamo un partito di sinistra, un partito riformista, e come tali ci dobbiamo comportare. Stiamo perdendo la nostra identità e nonostante la vittoria all’ultima tornata elettorale il partito ne è uscito con le ossa rotte. Abbiamo perso consenso, la soprattutto abbiamo allontanato i giovani, che hanno trovato ascolto alle loro istanze nei movimenti civici. Io non ci sto.

Questo non è più un partito per giovani, ed io non lo posso accettare. Non è ammissibile continuare su questa strada. Ribadisco che serve coraggio.Chiedo a gran voce un partito che rappresenti nuovamente i giovani, i lavoratori, e tutte quelle persone che credono nella legalità e nella trasparenza.

Per poter rappresentare questo partito nel paese ci serve un partito che ci rappresenti. Non voglio più un partito pesante, ma un partito pensante! Un partito che dia spazio alle idee dei propri aderenti, che sappia ascoltare quello che la piazza chiede, che sappia ritrovare quel contatto con la base andato perso negli anni, un partito che sappia andare contro corrente. Ma anche contro le correnti.

Scriviamo tutti insieme un futuro semplice per cancellare un passato imperfetto. Grazie.

CONDIVIDI:
© Copyright 2012 - Partito dei Socialisti e dei Democratici